La Caserma Piave di Orvieto

Storie e memorie di una vegliarda settantenne...

4 OTTOBRE 2009 - PIAVE-RAVE
clicca sulla foto


Questo è un Luogo di Memoria, di Ricordi. Luogo di incontri ed interazioni fra elementi differenti e variegati. Differenze e Varietà. Da qui sono passati Avieri, Fanti, Granatieri, Musici, Attori, Tennisti, Calciatori... Persone e Culture provenienti da Luoghi "altri", prossimi e più lontani, con le loro storie e le loro memorie.

Frate Chiti - messaggio di Maurizio Conticelli in bacheca del: 29/04/2008

Ave Maria! Orvieto, 20 ottobre 2001 Carissimo Maurizio, rispondo al tuo scritto inviatomi alla fine di settembre: "Mozione sulla Caserma Piave". Non so come sia stato o sarà risolto il caso del futuro della Caserma PIAVE, ove ancora è custodita la Bandiera di Guerra del 3° Rgt. Granatieri decorata di medaglia d'oro al V.M. (nel 1945, come sottotenente più giovane, ebbi l'onore di esserne l'alfiere). Nei vari raduni di associazioni d'arma, ai quali mi invitano a far la celebrazione della S. Messa, ho avuto modo di segnalare il caso che sta tanto a cuore a tutti. Grazie del ricordo che conservi di me e che ricambio con affettuosa simpatia anche nella Preghiera per te e i tuoi cari. Ritienimi a tua disposizione per qualsiasi esigenza. Mi farai cosa grata. Nell'Amore di Gesù Frate Chiti Gianfranco Maria - o f. m. capp.
Neri Marcorè - messaggio in bacheca del: 19/05/2008

Caro Silvio, riesco finalmente a fare un giro in questa tua commovente creazione e a emozionarmi nel vedere e rivivere mentalmente tanti momenti vissuti nel nostro casermone, dei quali per fortuna la memoria salva i migliori, i più, per la verità. Appena riesco a recuperare e scansionare foto dei miei 12 mesi, nei quali ho conosciuto alcuni tra i miei migliori amici, te le invio (mi viene in mente una striscia modello sturmtruppen che ci inventammo al poligono...) ma ci vorrà un po' di tempo, temo. Intanto grazie, un abbraccio e presto, spero. Un saluto anche ai vecchi amici che sono passati e passeranno di qui. C.M. Marcorè, 9°/86, 4° compagnia
Enrico Prandi - messaggio in bacheca del:02/05/2008

Orvieto,Caserma Piave, 9°/ 90.Quarta Compagnia. Comincio dai ringraziamenti: Saddam Hussein e la sua spettacolare guerra nel golfo nei primi mesi del 1991. Allarme rossoooooooooo!!!!! Quelli del Conservatorio di Verona, con me al decimo anno di pianoforte, che il rinvio non sapevano manco cos'era e io ero già bell'é che vestito di verde. I miei genitori che hanno provato in tutti i modi a far capire a tutto il mondo (eravamo in guerra) che avevo altro da fare... Il festival di San Remo del 1989 che non mi ha fatto diplomare perché ero sempre in tourné. Un po' di sfiga: quella che ti mettono d'ufficio quando nasci. Solo dopo questa incredibile combinazione, a 25 anni, arrivo alla Piave. Un anno di ANSIA. Non certo per colpa della Piave! La mia testa era con il mio gruppo (i Ladri di biciclette, ndr): ma in realtà, rivista oggi, ogni volta che vedo Orvieto già dall'autostrada (io vengo da Carpi) non posso che ammettere questa mia appartenenza, assai speciale. Compiacendomene. Per fortuna i ricordi sono puliti di ansie e rancori, e rimane il meglio, perché lì ho veramente vissuto tanto!!! Pochissime conoscenze tra commilitoni (ricordo Tesei e Paoluzzi, batterista di Amelia): una grandissima amicizia con una persona "speciale" della Piave, tuttora mio amico fraterno. Al quale vorrei dire di non avere sensi di colpa, ma di averne cura nello spazio, e nel tempo.

Quanto pubblicato in questo sito, immagini e documenti, tratto anche, in parte, dal CD-ROM gratuitamente distribuito a coloro che hanno partecipato all'incontro/dibattito pubblico sul tema: "Il futuro della Caserma Piave", tenutosi il 16/11/2001 al Palazzo dei Sette in Orvieto. Si ringrazia per la collaborazione il Comune, l'Archivio di Stato ed i privati che hanno consentito l'accesso ai loro archivi.